VALORIZZAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE

image002.jpg

La futura amministrazione dovrà occuparsi di riconversione di ambiti produttivi (ex Astrea, ex Postal Market, ex cartiera Fabriano e numerosi capannoni dismessi) e di riqualificazione urbana e territoriale, ripensando Peschiera Borromeo secondo il modello della “Città a 15 minuti”, con nuovi sistemi di piazze, centri di aggregazione, servizi alla persona e commercio locale in tutte le frazioni. 

 

L’Amministrazione comunale dovrà impegnarsi su quattro direttrici fondamentali di trasformazione:

  • il Piano dei Servizi, che consentirà di definire un cronoprogramma di opere sostenibili;

  • il Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile, con interventi su viabilità, sicurezza stradale, trasporto pubblico, pedonalizzazione, mobilità ciclabile;

  • l’area del Carengione, perché diventi il baricentro verde di Peschiera, con connessioni a raggiera verso gli ambiti urbani e con il declassamento della Mirazzano-Vimodrone per consentire una maggiore fruibilità;

  • interventi di rigenerazione urbana, con particolare riferimento ai servizi alla persona, alle infrastrutture e al tessuto residenziale e produttivo.

 

Si propone, inoltre, di collegare Mezzate all’Idroscalo con ponti pedonali e alla M4 con l’apertura dell’ingresso remoto dell’aeroporto di Linate, di fornire a San Bovio e Linate servizi socio-sanitari e uffici comunali decentrati, di intervenire a Bellaria con un progetto di rigenerazione che comprenda le aree dall’ex aeronautica all’ex cartiera Fabriano.

Ogni intervento prevede il confronto con i cittadini e con i soggetti economici, sociali e istituzionali e diventa più attuabile con la semplificazione delle procedure, il potenziamento del settore progettazione comunale e l’incentivazione dei sistemi di finanziamento, anche a fondo perduto.

Leggi la scheda completa

Scarica il programma