SPORT E QUALITÀ DELLA VITA

tennis-5782695_1920.jpg

Il Comune deve incentivare l’offerta sportiva sul territorio, agendo da facilitatore per creare collaborazioni tra pubblico e privato, incoraggiando le associazioni, coinvolgendo organizzazioni sportive e scuole, che possono tenere alto l’interesse dei nostri giovani, anche di quelli più fragili, per l’attività fisica, la salute e la qualità della vita. 

 

Gli spazi non mancano, comunali e non: palestre, piscine, campi da tennis, maneggi, centri per il tiro con l’arco, il Piccolo Circo dei Sogni. Ma esistono anche luoghi da ristrutturare e riqualificare per aumentare l’offerta di iniziative ricreative, sportive e di aggregazione, senza dimenticare che tanti cittadini svolgono attività outdoor e che sono quindi necessari campi all’aperto, percorsi guidati nel verde e anelli per il cicloturismo, tenendo al centro il rispetto per l’ambiente naturale.

 

Per migliorare l’offerta sportiva, ma con la copertura dei costi di gestione e manutenzione, si può applicare un sistema di convenzioni con soggetti privati, aziende, privato sociale e associazioni all’interno di una strategia win win. Inoltre, la nascita di un gruppo di progettazione, animato da tecnici comunali, Consulta dello sport, associazioni e privati può aiutare a: 

  • fare l’inventario delle strutture disponibili; 

  • raccogliere progetti e valutazioni di potenziali finanziamenti; 

  • immaginare opportunità di marketing urbano legate allo sport che possano attrarre interesse e investimenti; 

  • elaborare proposte di partecipazione attiva della cittadinanza e di monitoraggio permanente del successo delle iniziative.

Leggi la scheda completa

Scarica il programma