Cerca

SERVIZI SOCIO-SANITARI DI BASE

Come è possibile che nella nostra città esistano diverse strutture inutilizzate - come a San Bovio (spazio di 500 mq vuoto da 11 anni e non ancora preso in carico dal Comune), a Linate presso la ex scuola o nella sede dell’ATS in via Matteotti (pressoché inutilizzata) - e non vi siano servizi sanitari di base?


Anche se il Comune non ha competenza diretta su tutte le politiche socio-sanitarie, può tuttavia agire per concertare numerosi servizi con altre istituzioni (RegioneLombardia, AreaMetropolitana, ATS, Afol, centri di formazione, scuole...), con i soggetti del terzo settore, con il privato sociale, e con privati e imprese (associazioni territoriali ed extra territoriali).


Più che mai Peschiera può influenzare le scelte se torna a essere capace di presentare progetti credibili e innovativi, e a utilizzare le risorse che oggi ha a disposizione, negoziando con determinazione. Il presupposto fondamentale è la possibilità di realizzare la migliore interazione tra soggetti diversi, per raggiungere i massimi risultati quantitativi e qualitativi negli interventi. Il Comune deve sapere interagire, inoltre, senza avere la pretesa di volere gestire ogni intervento, garantendone gli indirizzi e il controllo.

12 visualizzazioni