Cerca

Programma #9 ASSOCIAZIONISMO SUL TERRITORIO


L’Amministrazione comunale deve sostenere e promuovere le aggregazioni di cittadini in quanto è basata sugli stessi valori di democrazia e partecipazione finalizzati a migliorare la qualità della vita sul nostro territorio. In particolare il principio del “volontariato”, della “gratuità” del servizio è da incoraggiare, specie tra i giovani.


Esistono precise norme di legge per definire le caratteristiche che le Associazioni devono avere per potersi dichiarare “senza scopo di lucro” ed evidenziare il loro ruolo per la comunità. Il Comune deve fornire un ambiente di connessione e confronto con e tra le Associazioni, in modo da individuare e valorizzare iniziative che avvantaggino i cittadini in modo più efficace. Le risorse disponibili devono essere individuate in modo trasparente e i criteri di assegnazione devono essere condivisi.

L’Amministrazione deve individuare alcuni servizi primari che vanno inseriti nel programma e lavorare secondo il principio della sussidiarietà per ottenere la massima collaborazione dalle Associazioni presenti sul territorio.


Le associazioni e le cooperative sociali sono i primi destinatari dei beni confiscati alla criminalità organizzata. I beni confiscati presenti a Peschiera devono diventare un esempio di buona amministrazione e di sinergia tra progettualità che arrivano dal territorio e disponibilità/supporto dell'amministrazione al riutilizzo sociale.


Il Comune deve agire da facilitatore per l’attività delle associazioni e avvalersi di alcune di loro per realizzare attività istituzionalizzate (come la Protezione civile).


Alcune azioni prioritarie

  • Individuare, inventariare, le strutture disponibili per dotare le associazioni di una sede e/o di aree, strutture e attrezzature che rendano possibile le loro attività

  • Individuare i servizi per la cittadinanza che sono da ritenere primari secondo una graduatoria trasparente e le necessità oggettive del momento

  • Prevedere azioni di formazione sugli aspetti legali e fiscali della gestione associativa per favorire, nel rispetto delle normative vigenti, la piena autonomia e responsabilità degli organi direttivi delle singole associazioni

  • Favorire, con apposite campagne, la partecipazione dei giovani alle attività e alla gestione delle associazioni. Aiutare le associazioni a far conoscere le loro finalità e ad essere più vicine ai cittadini

  • Pianificare azioni informative e formative per accrescere la capacità di lavorare per progetti, con obiettivi dettagliati, misurabili, raggiungibili, realistici e dotati di vincoli temporali

  • Lavorare con le associazioni per sviluppare la capacità di reperire finanziamenti ed attivare progetti che accrescano le opportunità di erogare servizi ai cittadini

  • Attivare uno Sportello Associazioni che affianchi le singole Associazioni e le Consulte

  • Revisione dell'impianto della consulta delle associazioni in ottica di creazione di un organismo di coordinamento inter associativo per trovare sinergie ridurre competizioni inutili e essere più forti per reperire risorse.

  • Creazione di un programma comunale di orientamento al volontariato e di "impegno civile" per i giovani che permetta il riconoscimento di crediti formativi spendibili nel curriculum scolastico.

Gli ambiti diversi che le associazioni coprono devono essere valorizzati nella loro specificità: interventi di volontariato sociale, di volontariato culturale, di volontariato sportivo. L’obiettivo comune è quello di rendere la nostra città più vivibile e solidale.


45 visualizzazioni