Cerca

MARCOASCOLTA: TRASPORTO PUBBLICO


Sul tema dei trasporti ci sono sviluppi e potenzialità da prendere in considerazione.

Siamo prossimi all’inaugurazione della fermata M4 a Linate, con il probabile prolungamento fino a Segrate. Si tratta di una vera e propria rivoluzione del trasporto locale, specie se Sea aprisse l’ingresso remoto nella parte sud dell’Idroscalo, in modo da avere la metropolitana a pochi minuti da Mezzate e San Bovio.

Un versante di Peschiera Borromeo potrebbe avere benefici straordinari dalla riorganizzazione del sistema della circolare. Oggi il Comune spende oltre 1.700.000 euro per finanziare il trasporto locale e i cittadini pagano una media pro capite di circa 72 euro contro i 52 euro previsti dall’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale (ATPL), a fronte di un servizio a volte a singhiozzo, che non riesce a coprire bene tutte le fasce orarie.

Il collegamento con la M4 permetterebbe di ripensare il trasporto locale, cercando di spostarlo dal calcolo a km, il più costoso, a quello a chiamata, per renderlo più funzionale.


Altrettanto importante è il prolungamento della M3 da San Donato a Paullo. Nel Recovery Plan è contemplato un finanziamento cospicuo di 1 miliardo e 100 milioni, che può sicuramente coprire le due fermate a Peschiera Borromeo. Inoltre, vedo coesione tra le forze politiche e istituzionali, indispensabile sui grandi temi che necessitano di unità e di forte spinta nella stessa direzione.

È chiaro che l’arrivo della metropolitana sul versante della Paullese può cambiare lo scenario di Peschiera anche dal punto di vista dei servizi e delle occasioni di investimento per le imprese, per portare valore in termini occupazionali e per arricchire il territorio con una diversificazione di attività produttive che oggi, purtroppo, non c’è lungo l’asse della Paullese almeno fino a Crema.


Con le liste che sostengono la mia candidatura sto ragionando anche su punti più circoscritti, come linee di trasporti specifici e il potenziamento delle piste ciclabili. Sono interventi che necessitano di impegno mirato, e di uno strumento di programmazione fondamentale, il Piano della Mobilità, che consente di affrontare questo grande tema in modo serio e concreto.


89 visualizzazioni