Cerca

CONSIGLIO COMUNALE E PARTECIPAZIONE

In questi anni abbiamo assistito a un declino sistematico dell’attività e della partecipazione del Consiglio Comunale e del coinvolgimento, non solo nominale, delle Consulte di partecipazione associative. Se vogliamo veramente fare crescere l’interesse dei cittadini si deve iniziare a rendere il Consiglio comunale centro della discussione e del confronto sui problemi della città e relative possibili soluzioni.

In questo senso, i consiglieri comunali devono tornare a essere pienamente coinvolti nella vita amministrativa, in modo da rappresentare meglio le istanze dei cittadini che li hanno votati.

Centrale sarà un diverso atteggiamento del Sindaco, che deve mostrare con i fatti di rappresentare tutta la comunità, non solo i suoi elettori, e di sapere cogliere anche l’apporto di chi è all'opposizione. Un primo cittadino che non teme i contributi dei consiglieri ma considera, con una concezione matura della democrazia, la condivisione di tali contributi come un successo della propria sensibilità e iniziativa, non un segno di cedimento.

Per riavvicinare i cittadini alle istituzioni è necessario soprattutto che Sindaco, assessori e consiglieri comunali abbiano un atteggiamento aperto e trasparente, e diano spazio alle istanze che vengono percepite come prioritarie, intercettando le critiche e le sollecitazioni nella città.

Per stimolare i cittadini alla partecipazione sono necessari anche l’uso di un linguaggio diverso, più ascolto, più informazione e assunzione di responsabilità per le scelte che si intendono operare.



14 visualizzazioni